project-renegades-edp

Project Renegades, chi non osa è perduto

Project RENEGADES è un’idea che nasce dal genio creativo di Geza Schoen, profumiere e titolare dei marchi Escentric Molecules e The Beautiful Mind Series, e Paul White, fondatore di Me Company, azienda specializzata nella creazione digitale e nella realizzazione di immagini dal potente impatto visivo.

Animati dalla volontà di creare qualcosa di veramente unico, folle, divertente ma al contempo di qualità, Geza e Paul immaginano un universo parallelo del profumo, un parco giochi non soltanto per il profumiere ma per tutti coloro che desiderano osare, infrangere gli schemi e, soprattutto, distinguersi. Quale ambientazione potrebbe risultare pertanto più libera, sregolata ed irriverente di un moderno Wild West?

the-renegadesCome ogni Renegade che si rispetti, Geza Schoen crea la sua banda di pistoleri. Al suo fianco, Mark Buxton (altresì titolare della Mark Buxton Parfums) e Bertrand Duchaufour . Tre grandi maestri profumieri, artisti e nasi indipendenti ai quali si devono innumerevoli creazioni di successo (dettagliati nel profilo di ciascuno, dalla libreria di Fragrantica).

Geza, carismatico e provocativo, Mark, brillante e trasgressivo, Bertrand, romantico ed eclettico. E’ l’alchimia perfetta, un poker d’assi (in cui includo doverosamente Paul White, ideatore ed artefice di un’immagine spiritosa e memorabile). E’ un’idea che solletica la mente e travolge l’immaginario sconvolgendo tutti i crismi della profumeria conosciuta. Gli avatars dei tre nasi ribelli sono tre alchimisti pistoleri che galoppano liberi, sovvertendo la mappa olfattiva dei territori esplorati per varcare ogni confine, edificando un panorama virtuale inatteso con costruzioni audaci ed intriganti.

Le tre fragranze colpiscono immediatamente grazie al tratto vibrante, intenso e pungente dell’accordo di testa, a cui i tre profumieri aggiungono “un bel po’ di pepe“. La firma di ciascun naso è fortemente riconoscibile nelle rispettive creazioni che, sebbene parte di un unico e comune progetto, si distinguono nettamente l’una dall’altra, dando vita a ritratti ed ambientazioni eterogenee. Una collezione innovativa improntata sulla più totale libertà espressiva, che si riflette anche nell’ampia palette di materie prime utilizzate, talune di notevole pregio, talvolta sovradosate ma sapientemente accostate per conferire alle fragranze i requisiti indiscutibili di unicità ed elevato sillage.

renegades-geza-schoenGeza Schoen esaspera la nota del pepe, la analizza, la scompone e la ricrea, mimando l’effetto tridimensionale dell’intera pianta: bacche, corteccia, foglie. La sua creazione è l’atto di trasformazione. Il suo avatar sorge dalla luce, in un’esplosione di ribes nero, agrumi e note speziate. Si erge elegante e determinato dal complesso cuore fiorito della fragranza in cui brillano le assolute di iris ed osmanto, irradia magnetismo e sensualità grazie ad un fondo legnoso, morbidamente muschiato ed incensato. La sua firma si identifica in un magistrale accostamento della sua molecola prediletta, l’Iso E super, che su pelle da una spinta propulsiva all’intera composizione, rivelando, solo dopo qualche ora, una sfumatura intimamente selvaggia di castoreum.

renegades-mark-buxtonMark Buxton gioca sull’intero look del suo pistolero. La scena è carica di adrenalina, la canna fumante della pistola riluce nel mezzogiorno di fuoco. L’incipit, verde e balsamico, emana un bagliore surreale, metallico. Esplode la rosa: speziata, vestita di cuoio, affumicata, cosparsa di polvere da sparo. Il caldo fondo legnoso-ambrato imprime il carattere audace e sensuale della composizione in un accordo di labdano, legno di guaiaco e vetiver, ammorbiditi da una cremosa nota di sandalo.  Trasgressiva al punto giusto, la fragranza strizza l’occhio ad una nota lievemente animalica. “Se osservate attentamente, ad un certo punto vedrete passare un cavallo” afferma divertito Wild Mark, mentre lucida pacatamente gli speroni.

renegades-bertrand-duchaufourBertrand Duchaufour  esalta la nota del pepe rosa conferendole un effetto splendente in un accostamento di bergamotto, galbano, ribes nero ed in un tocco di gin (dato dal ginepro a cui il profumiere associa una particolare sfumatura alcolica). Il franchincenso crea un elemento di continuità nel cuore della fragranza, consentendo alla nota del pepe di tracciare trasversalmente l’intera composizione. Una nota d’incenso che diviene brillante, freschissima e luminosa, enfatizzata dal cipresso e dal balsamo di abete, supportata dalle aldeidi, dal galbano, dal cardamomo e dal rosmarino. L’ampio respiro della fragranza è avvolto in una soave brezza marina, morbidamente esalata da un accordo di legni alla deriva ed ambra. L’avatar di Duchaufour non poteva che essere un pistolero romantico e raffinato o, come suggerisce egli stesso, “un gentlemen” che assapora ogni attimo della sua vita avventurosa, inebriandosi di un senso di libertà e cavalcando nel vento.

project-renegades-event

Mark Buxton, Betrand Duchaufour and Geza Schoen at Campomarzio 70 Project Renegades Event (ph.credit Anthoscents)

Le fragranze della collezione Project Renegades sono distribuite in esclusiva per l’Italia da Campomarzio70, grazie a cui ho potuto incontrare di persona questi splendidi Renegades. La presentazione ufficiale della collezione ha avuto luogo il 23 novembre 2016, in un evento ospitato da Campomarzio 70, incorniciato dall’incomparabile eleganza della boutique milanese di Via Brera 2 ed animato dal carisma esplosivo di tre ospiti d’eccezione.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi segnati con * sono obbligatori

16 − due =