Memo Paris tj

Memo: Il viaggio é la destinazione

Memo è una casa profumiera fondata da John e Clara Molloy nel 2007. La coppia si è incontrata su una seggiovia e quel breve tragitto condiviso ha scritto il prologo della loro storia. Grazie ad un appuntamento deciso dal destino, in un contesto tra cielo e terra, complice l’affinità di due esseri che condividono la passione per i viaggi e lo spirito d’avventura, di lì a breve decidono di partire insieme per un viaggio a lunga distanza che è diventato anche un percorso creativo.

John Molloy è cresciuto nella suggestiva campagna irlandese. Clara Molloy di origine Andalusa, ha forgiato il suo amore per i viaggi e le culture all’ombra della Torre Eiffel, tra i pini catalani e le montagne svizzere. Il viaggio per entrambi è respiro, emozione e vita.

Il marchio Memo Paris attinge il suo nome proprio dalle memorie di viaggio di Clara, raccolte in ogni angolo del mondo in taccuini, fotografie e libri storici che hanno ispirato un diario olfattivo trasposto in una collezione di profumi. I loro prodotti (non soltanto profumi ma anche splendide candele e saponi) sono presenti in 22 paesi in tutto il mondo. 21 fragranze dalla prima edizione, creata nel 2007, alla più recente datata 2015, di cui 17 attualmente distribuite in Europa.

In collaborazione con Alienor Massenet, naso del marchio, ciascun profumo é immaginato come una bottiglia in cui inviare un messaggio ed una cartolina virtuale, un mezzo per regalare un viaggio magico, epico e suggestivo. Fin dalla prima inalazione, ciascuna fragranza socchiude un varco tra il noto e l’ignoto, dipinge una mappa simbolica e traccia un sentiero che si snoda dai luoghi familiari, per consentirci di partire alla scoperta di nuove sensazioni, nuove esperienze, nuovi panorami.

Memo: come invito ad emozionarvi, ad accendere la vostra curiosità di esplorare, osare, vivere, sentire … Perché, come dice il motto stesso della casa profumiera, “Il viaggio è la destinazione”.

Visto che siamo in maggio e l’estate é ormai alle porte, ho pensato di illustare i cinque profumi della collezione che, secondo me, potreste apprezzare in questa stagione.

Ilha do Mel (2015):

Ilha do mel by MemoUn’isola di dolcezza vellutata: l’Isola del Miele, al largo delle coste brasiliane. La schiuma delle onde è soffice e carezzevole come un cuscino di Ginestre, la spiaggia, sconfinata e deserta, sotto ai vostri piedi. Riparata tra archi di Rose e Giacinti, la grotta di Encantadas, mentre i pensieri vagano lievi come i versi del poeta Camoes. Mentre l’alba rischiara il cielo con le frizzanti note del Mandarino, come un primo raggio di sole, la dolcezza del Miele incontra il Gelsomino. Tra le fronde delle palme, brezza di Muschi e Vetiver che invitano ad immergersi in un mare di Gardenia e Fiori d’arancio, mentre il sole riscalda la pelle bagnata, con le note dell’Iris. Fino al calare della luna, nell’abbraccio del Ginepro e della Vaniglia.

Jannat

Jannat MemoIn paradiso, la fragranza incontra la memoria. Un battito di ciglia, l’eco di una risata… Un fiume di fiori e frutti, fino al Giardino dell’Eden, dove fioriscono bellezza e gioia di vivere. Jannat vi riporta alla pura fonte delle vostre emozioni più vibranti ed innocenti, con una disarmante semplicità. E’ una nuvola bianca di boccioli di Frangipani, Neroli e Muschi, soffice come i riflessi della Salvia sclarea, del Liatris, della Fava Tonka e dei Muschi, attraversata da raggi luminosi di Limone, Bergamotto e Mandarino. Un’isola nel cielo, l’isola dell’eterna giovinezza. Un profumo intimo e puro (disponibile anche nella versione Jannat Baby senza alcool)

Moon Fever

safariUna falce di luna rischiara una giungla brulicante di animali, tanto liberi quanto selvaggi. Vivono fiutando l’aria e con la testa rivolta al cielo stellato. Nella penombra, dove tutto è puro istinto, si percepisce una leggerezza simile all’assenza di gravità. Guardinghi, come cacciatori di sogni. Ogni nuovo arrivo è salutato da un insieme di ruggiti, grida, sospiri. Tutto è fermento, nulla dorme o riposa quando sale la febbre della Luna. Una luna accesa che risplende di note di arancia, Pompelmo, Limone e assoluta di Neroli, su un verde rigoglioso si Salvia Sclarea e Verbena tra rami di Vetiver e Fava Tonka con accordi di Cuoio.

Kedu

Kedu MemoKedu, soprannominato il Giardino di Java, in Indonesia, una pianura delimitata da un vulcano. Una terra sacra, resa fertile dalla cenere. Il verde luminoso delle palme che da secoli sovrasta noncurante i rinoceronti, i giganteschi fiori dai colori cangianti, i bufali ed i pellegrini di passaggio. Il vulcano Borobudur si profila avvolto nella nebbia, un sito di culto su un suolo magico. La tradizione narra che l’anima possa essere purificata lanciando dei semi di sesamo nelle sue bocche incandescenti, un seme per ciascuna passione. Il loro aroma, bruciando, raggiunge le volte del cielo. Le note tostate dei piccoli semi, simbolo di longevità, accentuano la freschezza dall’accordo solare di Pompelmo, Neroli e Mandarino, su un cuore fiorito di Fresia, Peonia, Rosa e Muschi.

Inlé

Inle MemoIl tempo si ferma sul lago Inlé a Burma. Donne vestite in drappi di seta e uomini che danzano sulle acque attraversate da imbarcazioni tanto maestosamente scolpite da sembrare palazzi. Il mercato della frutta, della verdura e delle spezie si anima, nella fresca bruma dell’alba con note di Bergamotto, Artemisia e Menta. Echi di festa risuonano, salutando la notte per accogliere un nuovo giorno tra ghirlande di Osmanto, Gelsomino Sambac e Mate. I primi raggi di sole si riflettono sull’acqua, armonizzando i colori con note di spezie, Legno di cedro e muschi.

Questi sono solo 5 dei 17 Profumi Memo Paris oggi presenti nelle migliori profumerie. Se quest’anno le vostre vacanze non vi porteranno lontano, lasciate che sia il vostro naso a farvi sognare, attraverso queste fragranze suggestive e bellissime, come i ricordi di viaggio che evocano.

Rispondi

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi segnati con * sono obbligatori

12 + 12 =