Cuir-Celeste-Ex-Nihilo

Cuir Celeste, oltre l’orizzonte con la nuova fragranza di Ex Nihilo

Sii celeste meraviglia, per quella bellezza che non posso afferrare, ma di cui percepisco l’essenza, attraverso i sensi, nei miei sogni, nell’anima ed oltre le infinite dimensioni del cielo

ex nihilo founders - cuir celeste

Olivier Royère, Sylvie Loday and Benoît Verdier
(ph. credit Ex Nihilo Paris)

Cuir Celeste è la nuova fragranza di EX NIHILO, maison di profumeria artistica Parigina fondata nel 2014 da Olivier Royère, Sylvie Loday e Benoît Verdier. Un marchio che non cessa mai di sorprendere grazie a creazioni fuori dagli schemi e contraddistinte da un’aura di eleganza, eccentricità e raffinatezza, proiezione di una bellezza visionaria di cui l’ultima creazione, Cuir Celeste, è uno splendido esempio. Composto da Quentin Bisch, Cuir Celeste rende omaggio all’opera del talentuoso fotografo Mathieu Cesar i cui scatti in bianco e nero hanno già conquistato le pagine patinate delle principali riviste di moda e sedotto celebrities come i Daft Punk, Natalie Portman e Lana del Rey. Il focus è sul bomber B3, divenuto parte integrante dell’immagine dell’artista, e sulla sua passione per gli aerei da combattimento e la velocità; l’ispirazione visiva è uno scatto, realizzato da Cesar nel suo studio di Los Angeles, che ritrae una giovane donna dal volto innocente e delicato vestita in equipaggiamento aerospaziale. Un gioco di contrasti che sottolinea l’impronta unisex della fragranza e ci conduce con la fantasia oltre l’orizzonte, verso lo spazio celeste: l’outfit è un’armatura di suède e titanio, il mezzo è l’olfatto, la destinazione è l’infinito.

cuir celeste pack

(ph.credit Ex Nihilo Paris)

Lo start speziato e pungente di pepe nero e galbano, ingentilito dalla sottile patina traslucida, verde-metallico delle foglie di violetta, crea la spinta propulsiva verso dimensioni paradisiache e sconosciute. Il “corpo” si abbandona all’emozione vivida dell’osmanto, librandosi lieve su un soffice tappeto di nuvole d’ambretta profilate da delicatissime sfumature floreali-fruttate e dando forma al paesaggio onirico e surreale che si offre ad un viaggiatore d’alta quota. Legate da un comune denominatore, le facette cuoiate dell’osmanto e dell’ambretta acquisiscono una stabilità dimensionale nell’abbraccio terroso del Cipriolo a cui il legno di Akigala, secrezione enzimatica del patchouli, ed il patchouli stesso conferiscono spessore. Cuir celeste abbandona il rigore classico della componente cuoiata per avventurarsi in una dimensione più discreta, mobida ed intima dove l’assenza di gravità ne muta la consistenza plasmandola sulla pelle con carezza di suède. Ogni elemento trova una sua continuità, si armonizza e si completa, accorpato da una sottile maglia argentea di muschi.

Sobrio e ricercato, Cuir Celeste potrebbe essere definito uno skin scent ad alta concentrazione, grazie ad un sillage discreto ed un’elevata persistenza che gli consentono di fondersi naturalmente con la pelle avvolgendola con l’eleganza di un capo haute couture e con il comfort di un abito su misura.

La fragranza segna l’esordio della nuova collezione Visionnaire attraverso la quale Ex-Nihilo intraprende una collaborazione con astri nascenti dell’arte e dell’artigianato. L’edizione d’artista di Cuir Celeste – disponibile su prenotazione presso i flagship store di Ex Nihilo in soli 10 pezzi numerati –  offre a pochi esigenti collezionisti la possibilità di aggiudicarsi, oltre alla boccetta di profumo da 100 ml, un cofanetto a trittico che ospita una stampa in formato A4 autografata da Mathieu Cesar.

Cuir Celeste è disponibile dal 10 settembre in flacone da 50 ml e 100 ml spray o nel pratico travel pack che ospita 5 fiale da 7,5 ml. concentrazione Eau de Parfum. Le fragranze di Ex Nihilo sono distribuite in esclusiva per l’Italia da Campomarzio70.

 

 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi segnati con * sono obbligatori

16 − quindici =